Commenti, Operistica

Staatsoper Berlin – 13 Aprile 2020


Non profit banner
Non profit bannerSclerosi

  

Come Mitglieder  ..  As Mitglieder..

..ovvero membro “associato” della Staatsoper di Berlino ho ricevuto in anteprima il programma 2020-2021 del teatro. Tralascio i bellissimi concerti organizzati per concentrarmi sulla stagione operistica.  L’organizzazione prevede un’opera praticamente tutte le sere e gli abbonamenti sono così organizzati: le “prime” (6 opere), i giorni della settimana (6 opere da mercoledì a domenica) oppure un gruppo  a tema (6 opere), opere ovviamente previste per evitare sovrapposizioni (se uno sceglie tutti i giorni della settimana vede un’opera ogni sera per 5 sere tutte diverse). Se poi si vanno a vedere i prezzi si può strabiliare: in poltrona le “prime”costano 975€, ogni sera della settimana un massimo di 400€ ogni tema 380€. Per fare i conti per le prime e una sera della settimana il costo complessivo (12 opere) è di 1375€, insomma poco più del costo dell’abbonamento al teatro comunale di Bologna!  Inutile ovviamente confrontare la qualità delle opere presentate. Dice niente?
 (Giovanni Neri – 74)
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail.

...that is “associate”member of the Berlin Staatsoper I have received a preview of the 2020-2021 theater program. Let’s leave out the beautiful concerts and focus on the opera season.  The organization provides a performance practically every night and subscriptions are organized this way: the “premiere” (6 operas), the days of the week (Wednesday to Sunday 6 operas) and theme evenings (6 operas). You can choose whatever group you like. Operas are obviously organized so as to avoid overlaps (if one chooses every day of the week it has a different opera every evening for 5 different evenings). If you analyze the prices you can be amazed: in the stalls the “premiere” cost 975 euros, every evening of the week a maximum of 400 euros, each theme 380 euros. If you select the premieres and one evening of the week the total cost (12 operas) is 1375€, practically the cost of the subscription to the teatro comunale of Bologna!  Senseless, of course, to compare the quality of the operas performed. Any comment?
 (Giovanni Neri – 74
PS I would kindly ask the readers of this blog to  register  (which implies nothing) which can be easily made  by “clicking” the black square above each post. By so doing they will receive an e-mail whenever a new post is published.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility. 

 

For a list of the previous posts of this blog click on the blue circle
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per conoscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

8 risposte a "Staatsoper Berlin – 13 Aprile 2020"

  1. Carlo Borghi ha detto:

    Con l’atteggiamento del governo e di tutti i partiti da noi votati, non ci si può meravigliare che Olanda e Germania non vogliano gli eurobond. Forse mi comporterei così anch’io. Anche tutti i giornali, ed anche quelli “più seri”, non ammettono la responsabilità della politica. Parlano dell’evasione ma non dicono che è permessa.
    (Chiedo scusa se sono andato fuori argomento. Ma pensando a ciò che perdiamo, come ad esempio la stagione berlinese, non riesco a non incavolarmi ed anche a rattristarmi un po’)
    Anche se in ritardo… Buona Pasqua ed miglior “passaggio” ad una vita usuale.

    "Mi piace"

    • Roberto Barilli ha detto:

      Carlo Borghi con il suo incipit “con l’atteggiamento del governo e di tutti i partiti da noi votati” fotografa molto bene la situazione. Del resto chi presterebbe volentieri del denaro a un amico, che so, dedito al gioco d’azzardo o simili? Saremmo in molto pochi a farlo e solo in presenza di un affetto profondo. O se costretti.

      "Mi piace"

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    In un Paese che guarda Bocelli ( in 25 milioni in 15 ore!) credendo di “fare cultura”, penso che non ci sia altro da fare: abbiamo quello che ci meritiamo. E nessuno ci aiuta a miglioraci: la scuola, quando va bene e per quelle scandalosamente poche ore alle Medie, ci continua a torturare le orecchie col… “flautino” di plastica…

    "Mi piace"

    • Bocelli è la foglia di fico degli ignoranti che che credono di acculturarsi in 10 minuti. E’il sintomo di una sottocultura che dilaga in tutti i campi. Basterebbe sentire la sua “Ave Maria” rimaneggiata per evitare gli acuti. Ha anche tentato una volta la Bohème con un risultato degno delle comiche finali.

      "Mi piace"

  3. Roberto Barilli ha detto:

    Caro prof Neri, notizie preziose le sue anche per chi non andrà a Berlino.
    Quanto ai confronti con il nostro splendido Paese e magari a Bologna in particolare, il discorso è sempre quello: il nostro Bilancio pubblico, appesantito da più di 100 miliardi di evasione, concede poco a tante attività.
    Come nel nostro caso la cultura.

    "Mi piace"

    • Ma chi si oppone all’evasione? I partiti votati da coloro che evadono. Inutile sperare in un rigurgito di onestà civile: gli evasori sono anche degli stupidi perché per un piccolo interesse personale impediscono un maggiore beneficio comune DI CUI ANCHE LORO USUFRUIREBBERO. Senza speranza in una democrazia malata

      "Mi piace"

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.