Commenti

Ancora sul Tristan di Bologna- 27 Gennaio 2020


Non profit banner
Non profit bannerSclerosi

   ..

Ho dovuto  .. .
…rileggere più volte la  “recensione” (parola assolutamente inadeguata in questo caso) del Tristan sul Resto del Carlino del 26 Gennaio per essere sicuro di non essere preda di un incubo. Cito dal testo “libretto pletorico, sovrabbondante di parole che non dicono, affidato a suoni che …” e ancora “favoletta medievale” etc. Parole in libertà che si qualificano da sole e che non meritano ulteriore commento. Di fronte a questa enormità mi sovviene quanto affermato dai tests Invalsi…..
PS Una sola piccola (ribadisco piccola) possibile attenuante. Se l’estensore della recensione non conosce il tedesco e la versione originale del testo e si è basato sulla scellerata traduzione nei sovratitoli….
  (Giovanni Neri)
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail

 

Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per cooscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

5 risposte a "Ancora sul Tristan di Bologna- 27 Gennaio 2020"

  1. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Io trovo scandalosa soprattutto la prima parte dell’articolo. Possibile che sia scritto da qualcuno che abbia un minimo di competenza musicale? Si può lecitamente non ascoltare volentieri la musica di Wagner, in fondo ognuno ha i propri gusti, ma scrivere quelle cose proprio no.
    Per quanto riguarda la messa in scena del singolo spettacolo può esservi una maggiore discrezione: non tutti, nei confronti della performance, devono per forza concordare.
    Ma sulla qualità della musica e la complessità del libretto wagneriano …!

    "Mi piace"

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Secondo me più che altro non ne hanno una idea e non gliene importa alcunché.
    Però, sul sito del giornale, abbondavano le foto dei “VIP”.

    "Mi piace"

  3. Pierdomenico Cippa ha detto:

    Quando sul Carlino Adriano Cavicchi scriveva di musica era una voce da ascoltare, almeno a livello musicale. Lo era meno quando trattava gli aspetti visivi e registici. Ma almeno aiutava i lettori a capire e a farsi un idea di ciò che accadeva in teatro. Ora molti di coloro che scrivono di musica, accedendo ai teatri su invito gratuito, sono propensi ad “non disturbare” le direzioni che invitano. Quindi gli attovagliati o gli sciacqualattughe odierni propendono ad essere acritici… anzi spesso incensatori. Perché al Ministero meglio arrivino articoli di giornale osannanti. E da costoro mica possiamo aspettarci granché. O sbaglio?

    "Mi piace"

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.