Commenti

Ordunque…- 23 Ottobre 2019


Non profit banner
Non profit bannerSclerosi

   ..

Apprendiamo…
.. da un messsggio inviato dal comunale a tutti gli abbonati che in base alla convenzione (ignota alla maggioranza..) fra teatro e filarmonica, la filarmonica ha il diritto di fregiarsi della dizione del teatro comunale. Non è dato sapere l’opinione del sindaco in materia…Ne siamo lieti e non abbiamo dubbio che quanto inviato risponda a verità: il comunale é “teatro d’onore” …. È singolare che sul sito della filarmonica questo non sia riportato, anzi fino a ieri la filarmonica era indicata come precedentemente “del teatro comunale” e che la convenzione sia stata apparentemente firmata da tempo (o recentemente in tutta fretta.?).  Quali siano le ragioni di questo accordo non è dato sapere e tutti i dubbi anche i peggiori sono leciti… Ma tutti i malintesi avrebbero potuto essere fugati da tempo se il comunale avesse comunque reso noto il testo della convenzione con il comune gestita come il patto segreto Ribbentrop Molotov per la Polonia. La tanto auspicata trasparenza degli enti pubblici é ancora un never never land  nel disinteresse della maggioranza degli aventi causa…..
PS  Il teatro (o qualcuno che gli è vicino) segnala che il testo della convenzione con la filarmonica è sul sito del comunale. Vero ma notare che l’estensore non ha avuto l’accuratezza di leggere il post dove in nessun posto si dubita che questo testo non sia disponibile, sebbene una sua maggiore diffusione sarebbe stata auspicabile dopo tutte le polemiche in materia. Sempre l’estensore “disattento” NON RISPONDE alla questione della convenzione con il comune. Ma se sul sito c’è la convenzione con la filarmonica dove è il testo della convenzione con il comune che renderebbe chiaro il quedro? Perché una convenzione sì e l’altra no?  Forse perchè c’è  molto, troppo da nascondere?
 (Giovanni Neri)
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail
 
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per cooscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

8 risposte a "Ordunque…- 23 Ottobre 2019"

  1. Stefano ha detto:

    Ordunque ………

    Dopo tanti articoli in cui invocava “TRASPARENZA e CORRETTEZZA” (cfr. Conclusione Suo commento del 25/6 a Suo articolo del 9/6), e le reiterate “lagnanze” (Suoi articoli del 17/7, 20/9, 30/9, 18/10) circa la mancata possibilità di conoscere i contenuti di una “convenzione” tra teatro e filarmonica, della cui esistenza peraltro Le correva l’obbligo d’uso del “modo condizionale” ancora alla data del 18/10, ……….. finalmente arriva La Notizia: alle 16:50 del 22 ottobre Le indico come poter soddisfare la brama di sapere Sua e della sua platea, commentando il Suo pezzo “Ordunque …- 22 Ottobre 2019”, inoltrato da Lei alle ore 16:04.

    Alle 17:32 del medesimo giorno (22 Ottobre 2019), nel rispondere al mio commento, invece di ringraziare (e basta!) ha forse pensato di fare una figura più “adeguata” al ruolo con 2 “mosse” sbagliate:

    1) richiedendo un altro documento (“e la convenzione con il comune?”) senza neppure sapere a chi si stesse rivolgendo;

    2) rimandandomi a “leggere il PS sul post”.

    La numero 2 è stata la peggiore, in quanto la rilettura del tutto (articolo + PS) mi ha rivelato come Lei avesse cambiato la redazione stessa dell’articolo dalle 16:04 alle 17:32 rispetto alla stesura che, nella seconda versione, è corredata di quel ”PS” inizialmente mancante.

    Di quanto affermo è testimone il fatto che l’articolo “Ordunque …- 23 Ottobre 2019” è stato inoltrato in data 22/10 (ore 17:32), e che il link dell’articolo “Ordunque …- 22 Ottobre 2019” (inoltrato alle 16:04 del 22/10) rimandi all’articolo precedente.

    ORBENE, anche potendo Lei ora andare a modificare “opportunamente” gli elementi citati, logica vuole che non avrebbe potuto scrivere nel PS al post di un “estensore disattento” se non dopo il mio commento, non prima!

    Ed avendo confermato, nella Sua ultima risposta, che si riferiva a Me parlando di “estensore disattento”, ……..

    direi che il più “disattento” è stato Lei, ma forse l’aggettivo più appropriato è un’altro.

    "Mi piace"

    • Ringrazio per il commento: per sua politica di trasparenza Kurvenal pubblica qualunque commento, anche negativo, purché non abbia contenuti platealmente offensivi. Però sarebbe meglio ragionare prima di scrivere: un vecchio detto recita “azionare il cervello prima di….”. I fatti. Il famoso “PS” è stato ovviamente inserito immediatamente a posteriori come risposta al commento sul post “Ordunque” ricevuto dallo stesso estensore del presente commento: si chiama infatti “Post Scriptum” (“dopo lo scritto” per chi non conosce il latinorum). E infatti scrivo “Il teatro (o qualcuno che gli è vicino) segnala che il testo della convenzione con la filarmonica è sul sito del comunale”. E chi ha segnalato la cosa se non l’estensore del presente commento (che comunque ringrazio per la precisazione) ? Basterebbe controllare gli orari per verificare e magari leggere attentamente un testo prima di commentarlo… Tutto il testo del presente commento rivela comunque una repressa irritazione verso chi svolge senza secondi fini un servizio da molti apprezzato e che ha come suo indirizzo quella di dire quello che pensa senza condizionamenti (e naturalmente sottoporsi a critiche, possibilmente intelligenti). La trasparenza è per l’estensore un fardello di cui preferirebbe fare a meno ma per sua natura non può essere a senso unico e condizionata: una cosa mi piace esternarla l’altra no (roba da Cat Caselli)! Inutile ricordare che al pubblico (pagante) viene mantenuta colpevolmente ignota la convenzione con il comune, tanto per fare un esempio. E il valore della liquidazione del precedente sovrintendente…. Quanto all’aggettivo più appropriato di “disattento” della frase finale non è necessario essere un indovino: si tranquillizzi e non reprima le pulsioni che traspaiono da un commento che appare più adatto a Facebook che a un contesto culturale. Kurvenal non è nato per sporgere querele e non risponde di certo alle provocazioni di basso profilo. Ma forse il teatro farebbe bene a dotarsi di difensori d’ufficio meno maldestri…

      "Mi piace"

      • Stefano ha detto:

        Mi consenta:
        la sua oratoria, tanto dotta quanto effimera, è funzionale ad impedire la chiara visione della sostanza, che è assente.

        E si colloca “sull’opposta faccia della medesima medaglia” che contraddistingue l’atteggiamento dei suoi pretesi antagonisti, che Le impediscono l’accesso con il silenzio e la laconicità.

        La trasparenza da Lei vantata direi che è più impossibilità di smentita, da cui la cortina oratoria.

        "Mi piace"

  2. Stefano ha detto:

    Colgo l’occasione per fare sapere a Lei e ai lettori interessati che il contenuto della Convenzione è visibile sul sito del Teatro Comunale di Bologna: nel menù “Teatro”/Amministrazione Trasparente/Disposizioni Generali.

    Distinti Saluti

    "Mi piace"

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.