Cameristica, Commenti

Esposto teatro comunale – Bologna 21 Giugno 2019


Non profit banner
Non profit bannerSclerosi

  

Please notice that  the english version of the post is directly available after the italian’s.
For a list of the previous posts of this blog click on the blue circle
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per cooscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

.
Riporto l’esposto alla procura della   ..
….. Repubblica da parte di Elena Foresti.   .Nell’estate 2017 è stata interrotta la convenzione tra il Teatro Comunale e la Filarmonica. Virginio Merola è  il Presidente  della Fondazione del Teatro Comunale, dopo l’interruzione della Convenzione con l’Associazione Orchestra Filarmonica non ha più rinnovato l’accordo. È stato detto dell’esistenza di una “convenzione ponte transitoria” tra la Fondazione del Teatro Comunale di Bologna e la Filarmonica, ma questo documento non è mai stato reso pubblico. La sede operativa della Filarmonica risulta nel Teatro Auditorium Manzoni, via de’ Monari 1/2 edificio pubblico di proprietà della Fondazione. Quale l’utilizzo?  Con quale accordo formale e con quali coperture assicurative per i lavoratori? Qualcuno ha visto tale “convenzione ponte”?  Nemmeno con formale accesso atti si è potuta ottenere? La legge impone trasparenza ed è doveroso rendere pubblici i documenti che hanno regolamentato i rapporti tra la Fondazione e la Filarmonica  dopo l’interruzione della convenzione nell’estate 2017,  fino ad oggi: a quali condizioni, accordi e autorizzazioni?-(Giovanni Neri)
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione al sito (che non comporta nulla): così facendo riceveranno un messaggio e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail.
 
Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

2 risposte a "Esposto teatro comunale – Bologna 21 Giugno 2019"

  1. Filarmonica Bologna? Che bel tema! Un tema oscuro su cui nessuno puó e riesce a far luce. Ci sarà un perché? Di sicuro, perché altrimenti tenere sotto coperchio la materia? Attualmente lo si puó paragonare al cappotto/sarcofago che copre il reattore di Cernobyl.
    Per chi non sa. La Filarmonica é una associazione privata costituita in gran parte da musicisti che suonano nell’orchestra del Teatro Comunale di Bologna. I quali magari provano in sede nel pomeriggio l’ atto di un opera. E per questo sono pagati. Pausa serale. I suddetti si spostano al teatro Manzoni e camminando cambiano casacca, indossando quella della Filarmonica. I musicisti si portano appresso gli strumenti in quanto devono suonare x provare un programma che poi avrà una esecuzione pubblica.
    Esecuzione per la quale incasseranno denari che presumo si spartiscano x il disturbo. Infatti sono privati cittadini e possono passare il loro tempo libeo come vogliono. Alcuni musicisti suonano strumenti personali e per questo ricevono una indennità e il teatro paga una assicurazione. Sia che suonino privatamente sia che suonino ad un matrimonio. Non credo che i timpani o il gong siano di proprietà del musicista. E quindi é simpatico che dove provano privatamente, leggi Manzoni, ci sia un set di timpani e il gong. Ovvio di proprietà del Teatro. Tutti sappiamo che i lavoratori sono assicurativamente protetti durante il percorso casa-lavoro-casa. Se un musicista viene messo sotto da una ciclo mentre va a fare musica privatamente, é ugualmente protetto dall INAIL?
    Di sicuro nella convenzione in oggetto tutto é ben specificato e normato. È solo che il contribuente che finanzia il Teatro non é ritenuto degno di conoscere la materia. Perché? Forse c’è ben altro sotto il coperchio di Cernobyl. Tipo: la stagione sinfonica potrebbe essere “suonata” in futuro dalla filarmonica… togliendo la seccatura ai dirigenti del teatro di occuparsene. Magari solisti e direttori li sceglie la filarmonica e li paga il Comunale… Quindi Lang Lang con cachet stellare, pagato dal Comunale, ospite della filarmonica! Sipario.

    "Mi piace"

    • Questa è purtroppo la squallida situazione alla quale il comune, il sindaco presidente dell’inutile e incompetente comitato di indirizzo (quale indirizzo? Quello della sede del teatro?), il sovrintendente che sfugge regolarmente alla domanda non vogliono mettere fine secondo la regola io non ti disturbo e tu non mi fai casino. Una gestione all’ “italiana” che in un teatro serio avrebbe già da lungo tempo fatto saltare il sovrintendente che invece pare venga riconfermato. Esiste la millantata convenzione? Fuori l’articolato e invece nulla come se il teatro fosse una organizzazione privatistica e non una istituzione finanziata pesantemente dagli enti pubblici e quindi obbligata a rendere pubblici gli atti. Ho una sola parola: vergogna! Un teatro importante come il comunale non merita una gestione da operetta del terzo mondo (non per niente fa accordi con la famosissima opera di Tenerife!!!!). Possibile che l’unica voce che si leva sia quella flebile di Kurvenal e della consigliera pentastellata alla quale nessuna risposta è stata data? Ma i lettori di Kurvenal vogliono per una volta fare sentire la loro voce forte e chiara, scrivendo la loro protesta al sindaco e su Kurvenal o è troppa fatica?

      "Mi piace"

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.