Operistica

Die Walküre – S.Carlo Napoli 11 Maggio 2019


Non profit banner
Non profit bannerSclerosi

  

Allo sventurato ..  To the wretch..
….  management del teatro comunale di Bologna che si ostina a chiamare “registi” come Bernard, Michieletto & company (ma che santi in paradiso hanno costoro….?) suggerirei di fare un giro per i teatri d’opera italiani e scoprire come vi siano registi capaci di interpretare opere di grande repertorio anche in chiave moderna senza proporre sgangherate edizioni irrispettose di libretto e musica, come Martone o Tiezzi. Un prova eccellente è questa Die Walküre del S.Carlo di Napoli, un bellissimo spettacolo sotto ogni punto di vista. La stilizzazione del frassino, gli specchi che riflettono la personalità e la volontà di Wotan e la sua emanazione (Brunhilde), le asciutte scene con grandi massi a indicare la atemporalità dell’azione hanno perfettamente reso lo spirito dell’opera.
Ovviamente qualche sbavatura si è registrata. I costumi un po’ troppo da alto medioevo tedesco, i corpi degli eroi accuditi dalle Walkirie come in un pronto soccorso ospedaliero potevano certamente essere evitati, soprattutto nel contesto stringato dell’intera messa in scena. Ma – sia chiaro – l’intero impianto regge perfettamente dando luogo a una edizione memorabile del capolavoro wagneriano. Oltre la magnifica irene Theorin (Brunhilde), ormai incontrastata regina del repertorio wagneriano, eccellenti sotto ogni punto di vista sono state le prove di (Siegmund) Robert Dean Smith, (Wotan) Egils Silins e (Fricka) Ekaterina Gubanov. Un po’ sotto tono invece la prova di (Sieglinde) Manuela Uhl, voce talvolta insufficiente e con qualche problema di intonazione nel terzo atto.
Ottima invece la prova di Juraj Valčuha (un nome noto anche a Bologna) che ha diretto con grande intensità una bellissima edizione dell’opera nel contesto dello splendido teatro S.Carlo. Grande successo di pubblico anche se con parecchi posti vuoti in platea a riprova che il repertorio wagneriano anche a Napoli soffre di notevoli incomprensioni. La malapianta del melodramma italiano inteso come unica espressione operistica ha evidentemente radici in tutto lo stivale. 
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail.

   ..management of the Teatro Comunale of Bologna that keeps appointing “directors” as Bernard, Michieletto & Company I would  suggest to make a tour of the Italian opera houses and discover that there are directors able to interpret works of great repertoire even in modern style without proposing ramshackled editions disrespectful  of libretto and music, such as Martone or Tiezzi. An excellent example is this Die Walküre of the S. Carlo of Naples, an excellent performance in every point of view. The stylization of the ash, the mirrors reflecting the personality and the will of Wotan and its emanation (Brunhilde), the dry scenes with large boulders indicating the timelessness of the action have perfectly underlined the spirit of the work. Obviously there have been some disputable choices. The costumes a little too middle age style and the bodies of the heroes cared for by the Walkirie as in a hospital emergency room could have been certainly be avoided, especially in the context of the whole staging.  But let’s be clear: the whole performance holds up perfectly producing a memorable edition of the Wagnerian masterpiece. Beyond the magnificent Irene Theorin (Brunhilde), now unchallenged queen of the Wagnerian repertoire, excellent in every point of view were the proofs of (Siegmund) Robert Dean Smith, (Wotan) Egils Silins and (Fricka) Ekaterina Gubanov. A little insufficient instead the performance of (Sieglinde) Manuela Uhl, a voice sometimes too small and with some problem of tuning in the third act. Excellent instead the condutor Juraj Valčuha (a name already known in Bologna) that has directed with great intensity a beautiful edition of the opera in the context of the splendid theatre S. Carlo. Great success of the public although with several empty seats in the stalls proving that the  Wagnerian repertoire also in Naples suffers from considerable misunderstanding. The Italian “melodramma” intended as the only operatic expression has evidently roots throughout Italy.
PS I would kindly ask the readers of this blog to  register  (which implies nothing) which can be easily made  by “clicking” the black square above each post. By so doing they will receive an e-mail whenever a new post is published.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility. 
 

Cast

Direttore Juraj Valčuha
Maestro del Coro  Gea Garatti Ansini
Regia  Federico Tiezzi
Regista per la ripresa  Francesco Torrigiani
Scene Giulio Paolini
Costumi  Giovanna Buzzi
Assistente ai Costumi  Maria Antonietta Lucarelli
Luci  Gianni Pollini
Siegmund Robert Dean Smith
Hunding Liang Li 
Wotan Egils Silins 
Sieglinde Manuela Uhl 
Brünnhilde Irene Theorin 
Fricka Ekaterina Gubanova
Gerhild Raffaela Lintl
Helmvige Robyn Allegra Parton
Ortlind, Pia-Marie Nilsson
Waltraute Ursula Hesse von den Steinen
Rossweisse Alexandra Ionis
Seigrune Ivonne Fuchs
Grimgerde Niina Keitel
Schwertleite Julia Gertseva
For a list of the previous posts of this blog click on the blue circle
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per cooscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Cast
Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.