Sinfonica

Fisch Shipley Braun – Teatro comunale 14 Aprile 2019


Non profit banner
Non profit bannerSclerosi

Please notice that  the english version of the post is directly available after the italian’s.
For a list of the previous posts of this blog click on the blue circle
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per cooscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Di certo… Of course ..
   .. la seconda, gigantesca sinfonia di Mahler è un capolavoro assoluto ma per la sua complessità poco eseguito. A differenza della prima troviamo qui tutte le ìcaratteristiche che via via saranno sviluppate nelle sinfonie successive e l‘ascolto di una composizione cosí lunga non risulta mai faticoso per la varietà di stili e di temi musicali. Ovviamente ci sono momenti di differente valore ma questo è del tutto inevitabile in una partitura così complessa e il direttore Fisch è stato assolutamente all‘altezza nel coordinare un organico di dimensioni pari al gigantismo della composizione traendone tutte le complesse sfumature e portando l‘orchestra del comunale a esprimere il meglio che è in grado di produrre: un plauso incondizionato quindi.   Purtroppo il mezzosoprano Braun è invece completamente mancato nel tempo più ispirato della sinfonia (Urlicht – luce primordiale – che è anche un Lied del ciclo Des Knaben Wunderhorn). Voce flebile e opaca totalmente incapace di rendere l‘atmosfera sognante e al contempo escatologica del brano. Un vero peccato. Molto meglio la prestazione del soprano Shipley che nella sinfonia però canta una parte non particolarmente significativa. Una voce da risentire. E molto bene anche il coro nella breve parte lui riservata. Meritato successo calorosissimo di un foltissimo pubblico. Una bella edizione, non c’è che dire. Una curiosità infine che è anche un suggerimento. Perché il teatro non utilizza gli stessi strumenti che vengono utilizzati in occasione delle opere proiettando il testo dei brani eseguiti? Nel caso della seconda sinfonia il testo è importantissimo come in tutti le composizioni  post-wagneriani e la sua comprensione fondamentale per capirne appieno il significato. Si può sperare?
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione al sito (che non comporta nulla): così facendo riceveranno un messaggio e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail.

   ..the second, gigantic Mahler’s symphony is an absolute masterpiece but for its complexity rarely performed. Unlike the first one we find here all the characteristics that gradually will be developed in the successive symphonies but listening to a composition so long is never tiring for the variety of styles and musical themes. Obviously there are moments of different value but this is inevitable in a score so complex. The director Fisch was absolutely up to job coordinating an orchestra equal to the gigantism of the composition, drawing all its complex nuances and bringing it to express the best which can produce: an unconditional applause therefore.   Unfortunately the mezzo-soprano Braun was instead very disappointing  in the most inspired part  of the symphony (Urlicht– primordial light – which is also a Lied of the cycle Des Knaben Wunderhorn). Feeble and opaque voice totally incapable of rendering the atmosphere dreamy and at the same time eschatological of the piece. A real shame. Much better performance of the soprano Shipley who in the symphony however sings a part not particularly significant: a voice to be heard again. And very well also the choir in the short part reserved to him. Deserved great successful of a very large audience. A nice edition, no doubt. A curiosity finally that is also a hint. Why does the theater not use the same tools that are used during the operas by projecting the text of the songs performed? In the case of the Second Symphony, the text is very important – as in all the post-Wagnerian compositions –  to fully understand the meaning of the composition. Can we hope?
PS I would kindly ask the readers of this blog to  register  (which implies nothing) which can be easily made  by “clicking” the black square above each post. By so doing they will receive an e-mail whenever a new post is published.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility.
 
Programma
GUSTAV MAHLER Sinfonia n. 2 in Do minore Resurrezione
Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.