Sinfonica

Sung Lucchesini- Bologna Sinfonica 3 Marzo 2019


Non profit banner
Non profit bannerSclerosi

Please notice that  the english version of the post is directly available after the italian’s.
For a list of the previous posts of this blog click on the blue circle
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per cooscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

La “direttrice” coreana ..The corean director
 (o in nome della parità dei sessi “direttore”) Shiyeon SUng è una piacevole novità del ciclo sinfonico del teatro comunale. (Questi coreani sono veramente una schiera di artisti sempre più ai vertici musicali mondiali. Si pensi anche – ad esempio – al vincitore dell’ultimo concorso Chopin). La sua caratteristica è quella di un approccio “maschio” (ohibò si può?) ai brani eseguiti che però non tralascia alcuni momenti lirici. Certo il Mandarino Meraviglioso di Bartòk e ancor più la sinfonia di Dvorâk sono brani perfetti per la sensibilità della Sung che è riuscita a ottenere dall’orchestra del comunale il meglio che può esprimere (con i corni immacolati!). Ovviamente l’apoteosi di questa impostazione si è avuta nel rutilante finale della sinfonia del compositore slavo, giustamente applaudita da un folto pubblico. Una direttrice/direttore che vorremmo riascoltare in un programma piû articolato. Ottima l’esecuzione del primo di Beethoven di Lucchesini, un pianista che rifugge da ogni tipo di eccesso, facendo della misura la cifra della propria interpretazione. Un pianismo maturo e consapevole capace di estrarre dal brano eseguito tutte le sue recondite sfumatore. In questa ottica si inscrivono anche alcune leziosità (segnatamente nell’ultimo tempo) che poco si addicono a un Beethoven giovanile ancora fortemente ancorato alla poetica hydniniana. Ma possiamo considerarle peccati veniali nel contesto di una esecuzione di alta qualità. Coronata da un improvviso di Schubert come bis applauditissimo (e come non potrebbe?) dal pubblico.
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente effettuata “clikkando” sul riquadro nero sopra ogni post. Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. Da tempo ho  rimosso il mio profilo su  facebook: non posso quindi essere contattato per questioni private via messenger ma solo via e-mail all’indirizzo giovanni.neri@unibo.it. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail.

   .. Shiyeon SUng is a pleasant novelty of the symphonic cycle of the Teatro Comunale. (These koreans are truly an incresing set of artists at the world’s musical summits. Also think to – for  example – the winner of the last Chopin contest). Her characteristic is that of a “determined” approach  to the performed pieces but does not omit some lyrical moments. Certainly the Mandarino Meraviglioso of Bartòk and even more the Dvorâk’s symphony are perfect pieces for the sensibility of Sung who managed to get from the orchestra of the Comunale the best he can express (eventually with perfect horns!). Obviously the apotheosis of this approach has been the final of the symphony of the slaivc composer, rightly applauded by a large audience. A director that we would like to hear again in a more articulated program. Excellent execution of the first concert of Beethoven by Lucchesini, a pianist who refrains from all kinds of excess, making the moderation  the figure of his own interpretation. A mature and conscious pianism able to extract from the concert all its recondite nuances. In this perspective, there are also some affectednesses  (especially in the last time) not fit for a youth Beethoven still strongly anchored to the Haydnin’s poetic. But we can consider them very secondary faults in the context of a high quality execution. Crowned by an Impromput of Schubert as encore very much liked (and how could it not be? ) by the public.
PS I would kindly ask the readers of this blog to  register  (which implies nothing) which can be easily made  by “clicking” the black square above each post. By so doing they will receive an e-mail whenever a new post is published.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility. Since long time I have removed my profile on Facebook and therefore I cannot be contacted for private issues via messenger but only by email at giovanni.neri@unibo.it.
 
Programma
LUDWIG VAN BEETHOVEN Concerto per pianoforte e orchestra n.1 op. 15 in do maggiore
BÉLA  BARTÓK Il Mandarino meraviglioso, suite
ANTONÍN  DVORÁK Sinfonia n. 8 op. 88 in sol maggiore

Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

Una risposta a "Sung Lucchesini- Bologna Sinfonica 3 Marzo 2019"

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.