Sinfonica

Abel Malenkovic – Sinfonica Comunale 18 Novembre 2018


Non profit banner
Non profit bannerSclerosi

Please notice that  the english version of the post is directly available after the italian’s.
For a list of the previous posts of this blog click on the blue circle
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Un concerto ….A concert..
   .. con un programma di musica accattivante (absit iniuria verbis). Mendelssohn e Respighi, due nomi che non potrebbero essere più distanti ma che il pubblico sembra sempre molto gradire. Ottorino Respighi (come il suo coevo Alfredo Casella) ha vissuto larga parte della sua vicenda musicale durante il bieco ventennio e nel clima autarchico dell’italietta Mussoliniana fuori del mainstream europeo (niente di particolare peraltro – si pensi a Rachmaninov) dedicandosi principalmente alla musica descrittiva. Come Casella si rivolge spesso a modelli o composizioni del passato. Ne è un esempio il brano Gli Uccelli  che ha al suo interno una trascrizione  di una famosa composizione Rameau (La Poule) e altri richiami del passato. Quanto a Mendelssohn è proverbiale la sua facilità compositiva e la sinfonia La riforma (era di famiglia ebraica ma in musica tutto è lecito: non ha composto il luteranissimo Bach una famosa messa?) così come il celeberrimo concerto per violino e orchestra in mi minore ne sono la prova. Una bella prova del direttore Abel che ha estratto dall’orchestra del comunale il meglio che può esprimere dirigendo con piglio deciso e sensibilità musicale. Non altrettanto bene si può dire del violinista Malenkovic. Suono tenue, incertezze di intonazione all’inizio del concerto e un fraseggio piatto. E per finire un bis, l’allemanda iniziale della seconda partita bachiana, nella quale ha eseguito il ritornello della prima parte e non quello della seconda. Arbitrio puro. Un buon successo di un pubblico folto per un concerto di domenica pomeriggio.
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente effettuata “clikkando” sul riquadro nero sopra ogni post. Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. Da tempo ho  rimosso il mio profilo su  facebook: non posso quindi essere contattato per questioni private via messenger ma solo via e-mail all’indirizzo giovanni.neri@unibo.it. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail.

— with an attractive and simple program (absit Iniuria verbis). Mendelssohn and Respighi, two names that could not be farther apart but which the public always seems to  like. Ottorino Respighi (like his contemporary Alfredo Casella) has lived a large part of his musical life during the two decades of the autarkic climate of Mussolini’s Italy outside the European mainstream (nothing wrong, think of Rachmaninov) dedicating himself mainly to the descriptive music. As Casella does he often turns to models or compositions of the past. An example of this is Gli Uccelli which has a transcription of a famous composition of Rameau (La poule) and other recalls of the past. As for Mendelssohn it is well known his compositional ease and the symphony Die Reforme (he was jewish but in music everything is allowed: did not compose the lutheran Bach a famous mass?) as well as the famous Concerto for Violin and orchestra in E minor are a proof. An outstanding performnce of the conductor Abel who extracted from the orchestra del comunale the best it can express by directing with decisive attitude and musical sensibility. Not the same can be said of the violinist Malenkovic. Very little sound, uncertainties of intonation at the beginning of the concert and a flat phrasing. And finally an encore, the initial allemanda of the second partita of Bach, in which he performed the ritornello of the first part and not that of the second. Pure whim. A good success of a large audience for a Sunday afternoon concert.
I would kindly ask the readers of this blog to  register  (which implies nothing) which can be easily made  by “clicking” the black square above each post. By so doing they will receive an e-mail whenever a new post is published.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility. Since long time I have removed my profile on Facebook and therefore I cannot be contacted for private issues via messenger but only by email at giovanni.neri@unibo.it.
 
Programma
Ottorino RespighI   Gli uccelli
Felix Mendelssohn-Bartholdy. Concerto per violino e orchestra in Mi minore op.64,  Sinfonia n. 5 in Re maggiore op 107 “Riforma
Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.