Cameristica, Recensioni

Paolo Bonomini – Bologna Festival Talenti Bologna 23 Maggio 2018

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi
Please notice that  the english version of the post is directly available after the italian’s. For a list of the previous posts of this blog click on the blue circle
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Un concerto per violoncello solo. … A solo Cello concert
con un programma decisamente impegnativo sotto il profilo musicale con ben due brani molto moderni è una sfida che richiede un violoncellista di qualità. Fa piacere notare che c’è una nuova generazione di giovani concertisti italiani dedicati a questo meraviglioso strumento (ad esempio Miriam Prandi o Giovanni Gnocchi ) che tengono viva la tradizione che vede in Brunello il capofila. Paolo Bonomini dispone di una tecnica eccellente, di un bellissimo suono pieno che vince l’acustica scellerata dell’oratorio dei Filippini e di una squisita sensibilità musicale che ha reso più che godibili i due brani di Dallapiccola e Ligeti. Molto interessanti i capricci raramente eseguiti di Dall’Abaco, un esempio di musica per lo strumento solistico composti all’inizio del XVIII secolo (quindi prima di Vivaldi) e naturalmente la IV suite di Bach ha concluso il concerto, eseguito senza intervallo. Forse in quest’ultimo brano alcune scelte non sono apparse del tutto in stile, con una propensione all’aspetto più virtuosistico che in qualche misura non è in linea con lo spirito bachiano. Ma parliamo comunque di una esecuzione di qualità molto apprezzata da un pubblico abbastanza numeroso (cosa non frequente per i concerti di violoncello solo che vorremmo vedere più spesso messi in cartellone). Un solo bis (e forse il pubblico si sarebbe aspettato qualcosa di più) : la Corrente della I suite di Bach.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. Da tempo ho  rimosso il mio profilo su  facebook: non posso quindi essere contattato per questioni private via messenger ma solo via e-mail all’indirizzo giovanni.neri@unibo.it.
PPS La gestione di un blog è operazione complessa e talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” in basso a destra di ogni post o in quello nero sopra ogni postGrazie anticipatamente.

—————————————————————————————————————————————

with a very challenging music program with two very modern pieces is a challenge that requires a quality cellist. It is nice to note that there is a new generation of young Italian performers dedicated to this wonderful instrument (for example Miriam Prandi or Giovanni Gnocchi) that keep alive the tradition that sees in Brunello its leader. Paolo Bonomini has an excellent technique, a beautiful full sound that wins the terrible acoustic of the oratory of the Filippini and an exquisite musical sensibility that has made the two pieces of Dallapiccola and Ligeti very enjoyable. Very interesting are the rarely performed capricci of Dall’Abaco, an example of music for the solo instrument composed at the beginning of the eighteenth century (then before Vivaldi) and of course the IV suite of Bach concluded the concert, performed without interval. Perhaps in this last piece some choices were not entirely in style, with a propensity to look too “viruoso”,  to some extent not in line with the Bach spirit. Yet this was a performance of quality, much appreciated by a fairly large audience (which is not frequent for the solo cello concerts, that we would like to see more often organized). Only one encore (and perhaps the audience would have expected something more): the Corrente of the I suite of Bach.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility. Since long time I have removed my profile on Facebook and therefore I cannot be contacted for private issues via messenger but only by email at giovanni.neri@unibo.it.
PPS The management of a blog is a complex and sometimes tiring operation. Many of my readers read the blog without registering. I would kindly ask them for the registration (which does not involve anything) which can be easily made by “clicking” on the “subscribe” box at the bottom right of each post or in the black one above each post. Thanks in advance.
 
Programma
Joseph-Marie-Clément Dall’Abaco Capricci n.1, n.3, n.8
Luigi Dallapiccola  Ciaccona, Intermezzo e Adagio
György Ligeti  Sonata per violoncello solo
Johann Sebastian Bach Suite n.4 in mi bemolle maggiore BWV 1010
Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
Please read the post comments activating the radiobutton “commenti”on the left of the post. Sometimes they are even more interesting than  the post itself!!!
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
PS I’d like to thank all people that provide comments to the posts using the option “lascia un commento” (or  “commenti” if some have been already inserted) which is provided on the left of the posts (or before the text in case of tablets). The debate is always interesting …. thanks (it is mandatory to leave name and surname – anonymous comments will not be published)!!
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.