Cameristica, Recensioni

Francesco Granata – Bologna Festival Talenti 4 Aprile 2018

Non profit bannerSclerosi
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Un pianista che inizia il concerto con  La vallée dìObermann  di Liszt
fa sospettare di trovarsi di fronte a uno dei soliti giovani macellai energumeni che infestano le sale di concerto mandando in visibilio un pubblico di bocca buonissima. Non è invece il caso di Francesco Granata che, pur dotato di tecnica di primo piano, in questo brano trova le sonorità giuste e un filo interpretativo di qualità mettendo in secondo piano gli aspetti virtuosistici che in un giovane potrebbero fungere da irresistibili sirene. E lo stesso discorso vale per i Miroirs di Ravel una raccolta tecnicamente molto impegnativa (alla stregua di Gaspard de la nuit) dove le sonorità del compositore francese trovano nell’esecuzione di Granata la giusta misura, supportati da un’ottima impostazione tecnica. Insomma un primo tempo del concerto di ottima qualità. Non altrettanto si può dire della seconda parte. I preludi di Debussy sono materia di estrema delicatezza (nulla a che vedere con il mondo raveliano anche se molti ascoltatori superficiali li accomunano) e come tali richiedono un trattamento sofisticato. Granata invece fa un uso smodato dei due pedali (soprattutto quello dell’ “una corda”) attutendo, smorzando e infine confondendo la trama musicale.  Le sonorità del compositore francese sono alla base del suo ordito musicale e sono invece tradite, soprattutto nei preludi più lineari quali La fille aux cheveux de lin oppure Des pas sur la neige. Riassumendo: un giovane pianista di grande potenzialità che però necessita di maturazione e che certamente vorremmo ascoltare anche nel repertorio mitteleuropeo.  Un bis lisztiano e un buon successo di pubblico.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. Da tempo ho  rimosso il mio profilo su  facebook: non posso quindi essere contattato per questioni private via messenger ma solo via e-mail all’indirizzo giovanni.neri@unibo.it.
PPS La gestione di un blog è operazione complessa e talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” in basso a destra di ogni post o in quello nero sopra ogni postGrazie anticipatamente.
Programma:
Franz Liszt Vallée d’Obermann  da Années de pèlerinage, Première Année, Suisse

Maurice Ravel  Miroirs
Claude Debussy Préludes (Libro I)
Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Blogposts translations are available!
Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

Una risposta a "Francesco Granata – Bologna Festival Talenti 4 Aprile 2018"

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.