Cameristica, Recensioni

Anna Bulkina – Bologna Circolo della musica 24 Marzo 2018

Non profit bannerSclerosi
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Anna Bulkina, secondo premio ex-aequo al Busoni 2011 (primo premio non assegnato) con Antonii Baryshevskyi (incredibilmente – almeno vista la differenza artistica alla data odierna)
cambia purtroppo all’ultimo momento il suo programma inserendo tre autori russi al posto dei tre brani di Mozart, Beethoven e Ravel  (non si fa, non è serio: al massimo si cambia un brano, non il 90% dal momento che gli spettatori vengono per la pianista e per il programma!).  Va anche sottolineato che un inizio alle 21.15 (e spesso in ritardo) è fuori da ogni consolidata consuetudine di tutte le sale da concerto in tutta Europa: l’orario canonico sono le 20.30 al massimo e in orario! Il pianismo della Bulkina è caratterizzato da una tecnica di primissimo ordine (come comprovato dall’esecuzione – quasi impeccabile – come bis del difficilissimo – forse il più difficile – studio n.1 op.10 di Chopin, un rischio che pochi pianisti prendono) ma è sempre roccioso ed aggressivo e appena possibile esplode in un effluvio di decibel condito da un’abbondante dose di pedale. Si percepisce costantemente che i passaggi più lirici sono sofferti come una costrizione in attesa di potere scatenare tutta la potenza di fuoco. Certamente l’oratorio di S.Rocco male si adatta a questo stile ma non si può suonare qui come se ci si trovasse nella sala grande della Philharmonie di Berlino: non è la sala che deve adattarsi all’interprete ma l’interprete alla sala! Ne discende che la sonata di Haydn perde tutta quella leggerezza e ironia (si pensi alle acciaccature del primo tempo o al ribattuto dell’ultimo) che ne fa un vero gioiello (suggerirei alla Bulkina di sentire una famosa registrazione di D.Ciani per capire come va eseguita). Un discorso analogo vale per Tchaikovskyi e persino per il brano della Gubaidulina (seppure in minor misura). Migliore è stata l’esecuzione dei 9 brani di Rachmaninov dove la componente tecnica gioca un ruolo preponderante e forse è maggiormente nelle corde della ancor giovane (ma non giovanissima..) pianista russa. Un buon successo del non folto pubblico.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. Ho rimosso la mia iscrizione a facebook: non posso quindi essere contattato per questioni private via messenger ma solo via e-mail all’indirizzo giovanni.neri@unibo.it.
PPS La gestione di un blog è operazione complessa e talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” in basso a destra di ogni post o in quello nero sopra ogni postGrazie anticipatamente.
Programma:
F.J.Haydn  Sonata in mi bemolle, Hob. XVI/52
P.I.Tchaikovskyi Dumka
S. Gubaidulina Toccata
 S.Rachmaninov  Étides tableaux seconda serie
Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Blogposts translations are available!
Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.