Commenti

Teatro comunale e l’ “itagliano” – Bologna 23 Marzo 2018

Non profit bannerSclerosi
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Da tempo ho cancellato la mia iscrizione a Facebook vergognandomi di appartenere a una congrega di maleducati, odiatori, etc.etc . e quindi
debbo alla cortesia di un mio lettore alcune “perle” pubblicate su Facebook dal teatro relative al Simon Boccanegra e al balletto. Abbiamo un paese “frammentario”, una carriera “che ha intonato i valori” (mai sentito il verbo “incarnare”?) e una ardita “concordatio ad sensum” per la parola serie. Insomma un “itagliano de noantri”  da sesto grado, indegno di un teatro serio con strafalcioni che si presentano regolarmente (e già segnalati anche su questo blog). Che si aggiunge al nuovo sito solo in italiano traballante da teatro provinciale di periferia (e pare che quanto all’inglese ci siano parecchi problemi in giro.. non solo di bilancio come millantato…) che fa tanto “piazza Verdi”. Che dire? Come sarebbe fare scrivere a chi è assunto con questi ruoli un testo in italiano e uno in inglese seguito da un colloquio in lingua? Insomma almeno un livello C1 e licenziare chi  non è all’altezza! Ah, dimenticavo: siamo in “Itaglia”…
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. Ho rimosso la mia iscrizione a facebook: non posso quindi essere contattato per questioni private via messenger ma solo via e-mail all’indirizzo giovanni.neri@unibo.it.
PPS La gestione di un blog è operazione complessa e talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” in basso a destra di ogni post o in quello nero sopra ogni postGrazie anticipatamente.
Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Blogposts translations are available!
Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!

Standard

4 risposte a "Teatro comunale e l’ “itagliano” – Bologna 23 Marzo 2018"

  1. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Gentile Professore, se un Ministro della Pubblica Istruzione in un documento ufficiale redatto dagli “esperti” del suo Ministero si congratula parlando di un “tunnel dei neutrini”, cosa ci si potrà aspettare da politici ( ed i loro “esperti”) di quarto o quinto ordine?

    Mi piace

  2. Roberto Barilli ha detto:

    “Da tempo ho cancellato la mia iscrizione a Facebook vergognandomi di appartenere a una congrega di maleducati, odiatori, etc.etc .”
    Ed è proprio così che stanno le cose, anzi a questo proposito se qualcuno ha letto il fondo di Massimo Gramellini sul Corriere di ieri 22 marzo intitolato ‘Il falso amico’ (i vantaggi di essere passato al Corriere dopo avere lasciato Repubblica….) questa riflessione comincia ad allargarsi. Va bene che da sempre e per libera scelta non ho mai appartenuto a questo social (e nemmeno ad altri….) e va anche bene che per chi svolge certe attività pare sia molto utile ma le notizie da brivido che arrivano dal caso Cambridge Analytica LLC, società di consulenza inglese. Di cui Steve Bannon è stato vice presidente…. e, si presume, tutt’ora in contatto ai piani alti.
    Fra gli altri approfondimenti sul tema, cito a caso quello di focus.it che si trova sul web, fa paura pensare che razza di condizionamenti occulti si possono ottenere in campo politico conoscendo il profilo comportamentale e le caratteristiche più salienti delle personalità di ogni singolo utente di cui si dispone.
    Molto molto meglio una bella discussione personale con chi ci sta vicino oppure frequentare il Blog di Giovanni Neri!

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.