Cameristica, Recensioni

Sabrina Lanzi – Conoscere la Musica Bologna 3 Novembre 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete anche il blog bertoldoblog.wordpress.com

Un concerto “double face”. Alle ore 21 (come indicato dal programma) “si spengono le luci e tacciono le voci”. Un concerto di Conoscere la Musica che inizia in orario: un miracolo o un ravvedimento? Comunque ben vengano le buone notizie, in questo periodo ne abbiamo proprio bisogno e ci accontentiamo. La precisione nell’orario fa persino digerire l’introduzione. Poi la musica (finalmente!). Si inizia con una sonata Mozartiana poco frequentata.  Un’esecuzione composta e stilisticamente corretta con un primo tempo eseguito con misura e nel rispetto del dettato mozartiano. Lo stesso può dirsi degli altri due tempi. Segue una delle sonate più note di Schubert dove la nostra purtroppo infarcisce di strafalcioni il primo tempo (addirittura uno strabiliante prima del ritornello).  Tutta la sonata è eseguita troppo in fretta, troppo velocemente (a scapito dell’interpretazione) travisando quello che è il mondo Schubertiano nell’anno della sua morte, quello del quartetto la “Morte e la fanciulla”  e del famosissimo quintetto con due violoncelli. Un’esecuzione da dimenticare e che la Lanzi dovrebbe ben riponderare prima di ripresentarla in concerto. Dopo l’intervallo segue l’op. 118 dell’ultimo Brahms, atteso con una certa trepidazione vista l’esecuzione schubertiana. E invece la Lanzi esegue i brani con grande misura e mettendo in risalto il lato intimistico brahmsiano, come ne fa fede, ad esempio, l’interpretazione dell’intermezzo in la maggiore. E anche qualche intemperanza (ad esempio nella ballata in sol minore) può essere perdonata in un contesto di qualità. Insomma un concerto “luci e ombre” da parte di un’interprete che ha certamente molte potenzialità ma che deve anche meglio approfondire l’universo schubertiano. Forse l’ascolto di qualche grande maestro potrebbe giovarle. Un bis.
HappySad Happy
Programma
 W.A. Mozart Sonata n. 4 K 282
F. Schubert Sonata  D958
J.Brahms 6 Klavierstücke op. 118
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Standard

One thought on “Sabrina Lanzi – Conoscere la Musica Bologna 3 Novembre 2016

  1. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Ho sempre pensato che non tutti siano in grado di eseguire tutto. I grandissimi forse ( per quanto, non si sa quanto la loro fama ed il loro potere influenzino il giudizio del pubblico e della critica…), ma per altri è una gara dura.
    Sarebbe meglio, per quanto mi riguarda, “specializzarsi” negli Autori più consoni alla propria sensibilità ed alle proprie caratteristiche tecniche.
    Se non altro il pubblico non sarebbe costretto, come spesso accade, a sorbirsi magari un Haydn appena dopo un Satie e magari seguito da un Busoni.
    Tra l’ altro Schubert, per la sua meravigliosa “genuinità”, a mio parere è uno degli Autori più difficili da interpretare. Occorre una sintonia che temo innata: si rischia di strafare o di impoverire. Strafalcioni a parte, ovviamente.

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...