Commenti

Teatro comunale – 28 Aprile 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi
In un mio post del 22 Marzo (http://wp.me/p5m12m-Sl)  avevo riportato una mia lettera alla Repubblica di Bologna con una serie di domande relativamente alla scandalosa gestione del teatro comunale che – guarda caso – non era stata pubblicata, con tanti saluti all’onestà intellettuale di un giornale che si piccherebbe di essere un esponente indipendente dell’intellighenzia bolognese e che invece è dominato da consorterie controllate da ben individuati personaggi. Per fortuna ci pensa il corriere bolognese di oggi a sollevare gli stessi interrogativi con due lettere al giornale: fra questi l’aumento degli emolumenti ai vertici del teatro a fronte del silenzio assordante dell’organo di indirizzo e segnatamente del suo presidente per legge, il sindaco Merola. Ora qualcuno dovrebbe spiegarmi come sia possibile avere un organo – selezionato sulla base di criteri che con la musica nulla hanno a che vedere – nel quale un’unica persona – emanazione di Musica Insieme – ha una qualche competenza musicale e con un presidente che probabilmente vede  l’opera e la musica classica in generale come il fumo negli occhi. Per non parlare del precedente assessore alla cultura – il rockettaro Ronchi – legato a doppio filo al sovrintendente, e di quello attuale – probabilmente riconfermato non per meriti ma per affiliazione alla tribù della Frascaroli – che in materia si è esibito in un silenzio assordante. E dire che proprio  per legge ci sarebbe la possibilità di una delega almeno per quanto  concerne il presidente non esercitata a favore di una persona di provata competenza per motivi incomprensibili. E intanto il teatro sprofonda sempre più nelle classifiche nazionali, regala soldi al sovrintendente e al direttore generale a fronte di bilanci “de paura”,  butta soldi in opere moderne che non riscuotono alcun successo di pubblico, si appresta a “esodare” un largo numero di addetti ecc.  Quousque tandem Sani abutere patientia nostra? 

SadSad

 Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).

Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 

 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è gradito lasciare nome e cognome)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...