Commenti, Sinfonica

Nuova orchestra Mozart – 27 Febbraio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Premetto: per onore di firma e di coerenza sono stato fra i primi a sottoscrivere il crowdfunding seppure nella perfetta convinzione che fossero soldi buttati al vento. I motivi del mio scetticismo sono molteplici ma derivano soprattutto dalla convinzione che con l’emotività si va poco in là (scusate la pessima rima!). Innanzitutto mi pare che ci si trovi in presenza di un tipico esempio di wishful thinking in assenza di un chiaro e analitico “business plan”. I 500 K€ che sono considerati sufficienti per iniziare come saltano fuori? Ed esattamente per cosa? Il progetto come presentato pare basarsi sull’assunto che gli strumentisti (fra i quali molte prime parti) siano disponibili sostanzialmente ad azzerare i loro emolumenti. Ora mentre in una primissima fase potrebbe anche essere possibile (ma non scontato) quanto può durare la situazione? Le “anime belle” hanno il fiato corto e i richiami economicamente significativi sono molti. Sottoscrizioni: a tutt’oggi (27 Febbraio ore 23.45) con 280 donatori la cifra raggiunta è di 18.200 euro: con questa media con 1000 sottoscrittori (un numero enorme)  si raggiungerebbero meno di 100.000 euro! Ma poi vi sono dei fatti curiosi. Ad esempio fra i finanziatori citati sul sito (neppure messi in ordine alfabetico!) non ci sono gli eredi di Abbado né i primi promotori dell’iniziativa. Ora la credibilità di un’iniziativa richiede il “metterci la faccia” (la tasca in questo caso) mentre in questo frangente non pare che siamo in questa condizione. Perché? E gli sponsors (quelli significativi e capienti) dove sono? Io faccio voti di sbagliarmi ma una certa esperienza industriale mi porta a un fondato e rassegnato scetticismo. Wait and see….

Sad

PS A proposito: qualcuno sa dove siano finite le donazioni via crowdfunding a Chris Merritt che pareva sull’orlo del suicidio per indigenza (e che naturalmente ho finanziato)? Il sito di donazione e tutto il resto sono … spariti!!!! Any opinion…? A pensar male ..
  Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è gradito lasciare nome e cognome)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Standard

2 thoughts on “Nuova orchestra Mozart – 27 Febbraio 2016

  1. Roberto Barilli ha detto:

    Io frequento altri lidi del territorio (Teatro Pavarotti….) e quindi sono un poco al di fuori del circuito bolognese ma temo che il giudizio un poco pessimistico del prof. e quello più pessimistico-realista di Stefano sia giustificato.
    E Bologna dovrebbe ‘riempire’ tutto l’anno il bel Teatro Comunale con Opere, balletti e concerti.
    Conseguenza per quanto sopra: il Manzoni mi sembra di troppo.
    Per quanto infine riguarda la musica da camera, la SalaMozart non ha uguali.

    Mi piace

  2. Stefano ha detto:

    Sono sostanzialmente d’ accordo. In più, vorrei aggiungere che forse a Bologna non c ‘ è un pubblico sufficiente per 2 orchestre sinfoniche , più la filarmonica che è estensione di quella del teatro comunale , ( per non dire una marchetta). Pochi gli appassionati di musica sinfonica, che accorrono in massa solo se richiamati da un direttore di fama. Basta verificare che al Manzoni la sinfonica riempie al 50 %.
    Se si riuscisse a resuscitare la Mozart , avrebbe vita breve, stante la quasi assenza di sponsor istituzionali.
    Per cui io continuerò a finanziare il nostro teatro Comunale , nella speranza che almeno quello non ci venga a mancare ( altri enti lirici sono quasi defunti).

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...