Uncategorized

Stagione operistica del teatro Comunale 2015


Preceduta da una conferenza stampa trionfalistica con un sovrintendente in uscita e uno “in pectore” entrante, è stata presentata la stagione operistica 2015 del tetro comunale. Un’apertura – “Il ballo in maschera” – di repertorio seguito da “Madama Butterfly” (ancora repertorio) per arrivare a una benvenuta new entry – la  “Jenufa” di Janaček – seguita da “Macbeth” di Verdi, da “Elektra” di Strauss (arduo confronto con la strepitosa edizione scaligera di questo anno) passando ler “L’elisir d’amore” e “Il flauto magico”.  Temutissima l’opera commissionata a Solbiati “Il suono giallo” che gli spettatori si augurano non ripeta la catastrofe del “Qui non c’è perché” della corrente stagione.  Completano il cartellone il balletto sulla “Sagra della primavera” di Stravinsky e il classico “Romeo e Giulietta” di Prokoviev.. Interessante la collaborazione con l’Arena del Sole anche se ancora una volta ci si chiedere perché sia necessario ricorrere ad altri teatri quando il comunale rimane chiuso per la maggioranza delle serate. Fra le ultime giustificazioni (oltre a quella classica del numero di posti disponibili) ci sarebbe quella che per i concerti sarebbe difficile smontare le sceneggiature delle opere. E nel passato perché era possibile? E perché la cosa è possibile – ad esempio – alla Scala dove si allestiscono sceneggiature gigantesche come quella de “Les Troyens” di Berlioz? Forse sarebbe meglio affrontare in modo serio le ragioni inconfessate alla base di queste scelte sventurate alle quali non si vuole dare rimedio. Quanto alla qualità del cartellone, al di là dei titoli (non entusiasmanti) molto si spera dalla direzione di Mariotti mentre i cast dei cantanti sono certamente non stellari. Un cartellone che riflette le difficoltà finanziarie e organizzative del teatro e che sarà interessante verificare con la campagna abbonamenti (un plauso all’abbonamento ridotto per i giovani anche se potrebbe suonare come un’ancora di salvataggio contro il paventato parziale svuotamento del teatro).  Wait and see…
 
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...