Uncategorized

Pianofortissimo – Bè

L’estate bolognese, per quanto riguarda la musica classica, (almeno nella sua primissima parte, poi il buio dietro la siepe..) può contare su una rassegna di pianisti più e meno noti (pianofortissimo – da non confondere, please, con quello di un tempo passato  di R.Carosone…) di grande interesse. Il merito va all’impegno di Alberto Spano infaticabile esploratore di nuovi talenti musicali e sostenitore di vecchie glorie nel campo del pianoforte. La rassegna (dal 18 Giugno al.3 Luglio)  conta 6 manifestazioni che si terranno nel cortile dell’archiginnasio e sarà aperta da una vecchia conoscenza del pubblico bolognese: Leone Magiera con un programma di sicura presa ma decisamente un po’ datato (tutto Chopin again!). Seguono poi alcuni giovani vincitori di premi internazionali: è questa una lodevole iniziativa in quanto, purtroppo, al pubblico bolognese non viene mai offerta questa possibilità (se si escludono i “talenti” del Bologna Festival) quasi che l’età fosse una condizione necessaria – ma spesso insufficiente.. – per un grande concerto. Fra gli interpreti da segnalare il concerto  conclusivo di Maria Perrotta, una pianista che si è segnalata recentemente per l’esecuzione delle tre ultime sonate di Beethoven che hanno ricevuto un plauso quasi unanime. Nel suo concerto eseguirà l’integrale del primo libro del Wohltemperiertes Klavier di J.S.Bach sulla scia di Richter, Pollini, Schiff , Weisseberg e altri maestri dell’interpretazione: sarà interessante valutare se anche in questo repertorio (dopo le Goldberg Variationen) sarà in grado di fornire un’interpretazione all’altezza delle aspettative. Un unico lato negativo: nei programmi annunciati pare scomparsa la musica moderna (ci si ferma a Skrjiabin se si esclude una sola composizione di Olivier Messiaen nel concerto di Baryshevkyi) quasi che il mondo compositivo si fosse fermato all’inizio del ‘900. Ma Webern, Schönberg, Stravinskij e persino Rachmaninov etc.non dovrebbero fare parte del repertorio delle nuove generazioni non fosse che per ragioni di età?
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...